domenica 14 ottobre 2012

Recensione: La Colonia Sommersa di Kat Falls



Prezzo: € 9,90
E-book: Non Disponibile
Pagine: 285
Editore: Fazi collana Lain
Genere: Fantascienza

Ty è un giovane adolescente che vive in un futuro in cui la Terra è per la maggior parte costituita dal mare e una parte dell'umanità si è adattata a vivere sott'acqua... Un pericolo è in agguato e la sua vita subirà molti cambiamenti in poco tempo...

Una trama nuova, originale e anche tristemente verosimile, ma soprattutto degna del genere fantascientifico. 
Fin dall'inizio il lettore entra nel pieno della storia, non viene mai spiegato cosa è successo alla Terra, quale catastrofe l'abbia modificata al punto che la vita in superficie è resa difficile sia per il sole troppo caldo sia per la mancanza di spazio e soprattutto come mai vi siano nuove specie marine... Nonostante ciò ci si ritrova da subito nel pieno del racconto e attraverso le descrizioni di Ty si ha un'immagine chiara dei cambiamenti avvenuti e si ha l'impressione di nuotare accanto a lui in fondo al mare.
Protagonista principale è senza dubbio Ty, a cui si affianca Gemma che dovrebbe esser la coprotagonista della storia, ma agli occhi del lettore appare più come una spalla di Ty.
Ty tra i vari personaggi presentati nel corso della storia è quello meglio caratterizzato: un giovane adolescente con la voglia di scoprire, esplorare, che non si vergogna ad ammettere di aver paura e che non ama far l'eroe e le cui azioni sono spesso guidate dall'incoscienza della sua età e dalla curiosità. Una cosa che ho apprezzato molto è che non viene mai fatta una descrizione fisica di Ty, non vi è il clichè tipico del protagonista bellissimo, affascinante, misterioso e magari ricco, anzi di lui si sa poco, giusto quello che vuol far scoprire di sé e tutte le informazioni che da su se stesso le fornisce poco per volta, senza mai svelare troppo.
Gemma ha in teoria l'età di Ty, ma per come si comporta sembra una bambina a cui bisognerebbe star sempre dietro, non attira la simpatia del lettore e spesso da l'idea di essere una sciocca egoista, incapace di guardare oltre le proprie esigenze. 
Attorno a Ty e Gemma ruotano vari personaggi secondari, poco delineati e di cuinon si riesce ad avere un quadro completo, nonostante un paio di loro abbiano un ruolo chiave nella storia.
Il racconto è narrato in prima persona da Ty, che come già detto catapulta nel suo mondo il lettore, lo guida in fondo al mare e in superficie mostrando ogni cosa attraverso i suoi occhi, dando immagini vivide di ciò che lo circonda e coinvolgendo chi legge.
Lo stile è semplice e rende la lettura piacevole, affatto noiosa e soprattutto veloce. L'attenzione è mantenuta sempre alta, vengono fornite poche informazioni e sempre poco per volta, incuriosendo il lettore e portandolo anche a fare congetture, sorprendendolo e lasciandolo spesso a bocca aperta.
Pur trattandosi del primo volume di una serie il finale non è aperto, non lascia nulla in sospeso anche se in chi legge resta la curiosità di saperne di più di questo nuovo futuro e dei cambiamenti che vengono descritti.
Un libro questo che consiglio caldamente, una lettura diversa e che sarà capace di rapirvi trascinandovi con sé!


valutazione 5

2 commenti:

  1. complimenti per la recensione. Ti aspertto da me, ho una proposta che potrebbe interessarti.

    RispondiElimina