giovedì 11 ottobre 2012

Recensione: Un Bacio dagli Abissi di Anne Greewood Brown


Prezzo: € 16,00
E-book: € 9,90
Pagine: 293
Editore: Mondadori
Genere: Fantasy

Calder è un "sirenetto" e assieme alle sue tre sorelle cerca da ormai 40 anni di vendicarsi della famiglia Hancock, a causa della quale la madre è morta...
Sarà compito di calder avvicinarsi alla famiglia, conquistarne la fiducia attraverso la figlia Lily e poi insieme alle sorelle riscuotere il debito! Purtroppo le cose non andranno come progettato e Calder scoprirà che si può essere felici anche senza seguire l'istinto omicida della sua stirpe...

Le sirene di cui si parla in questo libro non sono quelle delle favole, bensì sono le sirene assassine e senza scrupoli di cui parla la mitologia classica! Una trama diversa, caratterizzata soprattutto dall'odio e dal risentimento e dove l'amore fa solamente da cornice alla storia delle sirene della famiglia White.
Protagonisti principali sono Calder e Lily, intorno ai quali ruotano le rispettive famiglie: la famiglia di Calder, costituita dalle sue tre sorelle, vive imprigionata nel desiderio di vendetta, logorata dal risentimento e incapace di provare alto sentimento oltre all'odio... Maris, Pavati e Tallulah sono crudeli, fredde, calcolatrici ed egoiste: si sono nutrite per 40 anni del desiderio di vendetta verso Tom Hacock e dopo la sua morte hanno focalizzato l'attenzione sulla famiglia del figlio! Si definiscono loro stesse una famiglia, ma non c'è amore fraterno tra loro e ciò sarà la loro rovina! La famiglia Hancock è una famiglia come tante, dove l'amore familiare si respira in ogni angolo della casa: sono l'opposto della famiglia White e sarà proprio il loro calore che porterà Calder sempre più lontano dalle sue sorelle e dal loro piano per vendicarsi di Tom Hancock.
Calder è diverso dalle sorelle, rinnega la sua natura di "mostro", cerca di non uccidere essere umani e grazie a Lily e alla sua famiglia si renderà conto che per esser felici non è necessario nutrirsi con le emozioni degli umani fino ad ucciderli. Il suo è un personaggio in continua crescita, tormentato dalla sua natura in parte ancora umana essendo stato creato da una sirena, ma non nato come tale! Calder si libererà dalle catene che lo tengono legato alle sorelle e capirà che il continuo pensare alla vendetta le ha rese aride e stava logorando anche lui...
Lily è una ragazza particolare, ama le poesie e in lei c'è qualcosa di speciale che attira Calder, lo disorienta e lo fa sentire vivo. Una ragazza forte, determinata, che non ama sentirsi dire cosa deve fare e che per salvare la sua famiglia e le persone che ama è disposta a tutto.
La storia è narrata in prima persona da Calder ed è attraverso i suoi occhi che il lettore impara a conoscere ogni singolo personaggio, osservandolo da lontano, memorizzandone le abitudini e riuscendo a capirne meglio la natura... Fin dalla prima pagina chi legge si ritrova immerso nel mondo delle sirene, piano piano ne scopre i segreti e ne resta affascinato, ammaliato. Nonostante sia presente una storia d'amore il racconto non è mai sdolcinato, soprattutto perchè per tutta la lettura il vero protagonista resta l'odio provato dalle sorelle di Calder!
Questo è il romanzo d'esordio della Brown e devo ammettere che ha saputo colpire dritta al cuore dei lettori, il suo stile è scorrevole e rende la lettura piacevole, mai noiosa e la tensione è sempre molto alta! Non mancano momenti in cui l'adrenalina sale alle stelle e le scene d'azione coinvolgono chi legge, emozionandolo e inchiodandolo al libro!
Una lettura consigliatissima e di cui aspetto con ansia il seguito!



valutazione 5

4 commenti:

  1. forse questa è la prima recensione positiva che leggo di 'Un bacio dagli abissi' ^_^
    a molti non è piaciuto per niente e questo ha smorzato un pò il mio entusiasmo...

    RispondiElimina
  2. Incredibile.. Io e te siamo più o meno le uniche ad averne parlato bene =)

    RispondiElimina
  3. Ahah vero!!! Io alla fine l'ho trovata una lettura piacevole!

    RispondiElimina