giovedì 1 novembre 2012

Recensione: Ali in Gioco di Annalisa Marino


Prezzo: € 10,00
Ebook: Non Disponibile
Pagine: 240
Editore: Sigma Libri
Genere: Spionaggio - Paranormal

Angel ha sempre sognato di diventare un pilota di caccia ed era disposta a tutto pur di realizzare il suo sogno e alla fine è diventata una dei piloti migliori della Marina Statunitense! Un giorno in seguito ad un incidente aereo la sua vita cambia radicalmente, si troverà a dover scendere a patti con un uomo determinato e senza scrupoli per aiutarlo in un'impresa top secret e dovrà fare i conti con qualcosa che sta cambiando dentro di lei e che non riesce ad accettare e comprendere...


Una trama assai diversa rispetto ai soliti Paranormal a cui siamo oramai abituati, inoltre la parte paranormale della storia è marginale tanto che si potrebbe definire questo libro più un romanzo di spionaggio militare.
Tre i protagonisti principali di questo racconto: Angel, una giovane donna pilota che ama volare e che fin da piccola sognava di poter pilotare un caccia; Mark, il comandante senza scrupoli del Seal, disposto a tutto pur di riuscire a potare a termine la missione affidatagli; Dan, un ex Marines ancora legato al suo ex comandante Mark e per il quale continua a lavorare nonostante abbia da tempo abbandonato la divisa...
Angel è caparbia, determinata, incapace di sottostare a regole ed ordini... Alcuni suoi modi di fare portano il lettore a non amarla subito, perchè è molto ruvida, in realtà pagina dopo pagina si impara a conoscerla e pur continuando a non sopportarne alcuni atteggiamenti ci si ritrova ad apprezzarla! Il suo è un personaggio chiave per la storia, è lei ad avere visioni di ciò che accadrà e sarà lei con il suo carattere ribelle e indipendente a cambiare il corso degli eventi!
Mark è un duro, un uomo abituato a non dover chiedere, si prende ciò che vuole e lo fa usando tutti i mezzi a sua disposizione... Lo si ama da subito nonostante il suo carattere e i suoi modi didattoriali: ha qualcosa di misterioso che cattura il lettore, lo imprigiona in una sorta di malia portandolo ad amarlo.
Infine c`è Dan: con lui la sintonia è immediata fin dall'inizio, lui sta a metà tra Angel e Mark, è colui che riesce in qualche modo a farli avvicinare, che li aiuta a capire meglio se stessi e a capirsi l'un l'altro.
Ognuno di questi tre personaggi evolve pagina dopo pagina, scoprendo qualcosa in più di se stesso, ammettendo i propri punti deboli e trasformandoli in punti di forza. 
Per gran parte del racconto il lettore impara a conoscere meglio i tre protagonisti, il lato paranormale di Angel è appena accennato, viene posta maggiore attenzione sulla trama spionistica e ciò rende differente questo libro, gli fornisce un valore aggiunto e lo innalza in mezzo ai tanti Paranormal usciti negli ultimi tempi.
La storia non coinvolge totalmente il lettore, non ci si immedesima con i personaggi descritti, ma nonostante ciò appassiona ed incuriosisce.
Lo stile e il linguaggio sono ben curati, quasi perfetti e la lettura risulta leggera, mai noiosa e l'attenzione del lettore raramente va scemando. Unica nota negativa è l'eccessiva presenza di termini tecnici legati sia agli aerei sia al volo aereo, incomprensibili per chi non è un'appassionato della materia, ma questo non va assolutamente a influenzare negativamente la storia, che resta accattivante e ben studiata.





valutazione 5


2 commenti:

  1. Wowwww!!credo che sia un bel libro!!!!
    non vedo l'ora di leggerlo!!
    complimenti per la recensione!!!

    RispondiElimina