sabato 12 gennaio 2013

Recensione: Tessisogni AAVV




Prezzo: € 15,00
Ebook : € 1,49
Pagine: 180
Editore : ST-Books collana  I concorsi di Scrittevolmente
Genere: Fantasy  



Questa antologia fantasy raccoglie otto  racconti  di giovani autori scelti grazie al concorso letterario indetto da Scrittevolmente.
Il primo racconto è "Fata di latta" di Alexia Bianchini. Le fate non sono sempre felici e perfette, un brutto incidente ha menomato la fatina Molly che riesce a muoversi grazie a delle protesi e per questo derisa e emarginata dal suo popolo. Ma la sua determinazione e caparbietà le consentiranno di ottenere il rispetto che merita.
In " La terra della giovinezza" di Claudio Cordella troveremo un mondo dove gli umani sono stati annientati dagli elfi. La bellissima guerriera pluricentenaria Elsie accoglie la giovane cronista Aveta per un'intervista riguardo alla remota ed epica guerra contro gli uomini e gli eventi prenderanno una piega inaspettata.
Proseguiamo con "Lo splendore delle tenebre" di Lucia Carpenetti dove la giovane Priscilla scoprirà che quelli che credeva sogni sono solo fugaci ricordi di una vita da fata. 
Sul suo cammino incontrerà giovani streghe ed un misterioso e fascinoso ragazzo di nome Victor ma sarà in dubbio su chi le è amico e chi nemico.
In " Di che colore è un sogno" di Grey Delacroix la fatina Erin sfugge alla mondanità e frivolezza del castello e del villaggio per rifugiarsi lungo il fiume in compagnia dell'amico Aerandir e del vecchio gnomo Freak. La fata riesce a compiere magie potenti e antiche senza sapere come e questo le procurerà guai ma allo stesso tempo meraviglie. 
Troveremo le divinità dell'acqua in " Marline" di Carmelo Cicero. Marline è una ninfa appena nata ed è già in pericolo. Sarà salvata dal giovane Yesol che cercherà di aiutarla in tutti i modi dato che da tempo ormai c'è la caccia alle creature magiche per cancellarle definitivamente.
In " Signora del Lago" di Vanni Camurri una valle gode della protezione della ninfa Melenia sino a quando quest'ultima non si innamora dell'umano Arni.
La divinità dell'acqua Ani sarà la protagonista di " Solo un gioco" di Alain Voudì. 
La ninfa si occuperà del giovane Robertino curandogli una ferita al ginocchio ma...
L'antologia si conclude con " La fata nera" di Livin Derevel. Chi ha detto che le fate sono tutte buone? La fata nera non lo è di certo! Abita in un cimitero e trova sempre il modo di far del male a qualche sprovveduto che la intralcia.

In tutti queste storie l'atmosfera di magia e mistero è palpabile e coinvolgente. 

Fate, ninfe, elfi, gnomi e una vasta gamma di creature magiche ne sono i protagonisti indiscussi. 
Nonostante i racconti siano molto diversi tra loro, sia come stile che come tipo di scrittura, è innegabile che la fluidità con cui si leggono è indice di maturità e bravura degli autori.
Riuscire a scrivere storie originali ,nonostante il genere fantasy sia decisamente sfruttato, è una cosa degna veramente di nota e mi complimento con l'editore che è riuscito a creare questa raccolta con pezzi veramente interessanti.
Da appassionata di fantasy posso dire che questa antologia non può mancare in una libreria fatata che si rispetti. Lo consiglio a chi non può fare a meno di credere che le creature fatate esistano e siano tra noi.




valutazione 5

1 commento: