lunedì 11 febbraio 2013

Recensione [Anteprima]: Il sogno della Bella Addormentata di Luca Centi



Prezzo: € 16,50
E-book: € 9,99
Pagine: 252
Editore: Piemme Freeway
Genere: Romanzo
Data Pubblicazione: 12 Febbraio

Londra 1837: Talia ha 19 anni e pur essendo ricca è una ladra, ma non ruba gioielli o denaro, lei ruba dei manufatti creati da suo padre molti anni prima e che lui in punto di morte gli ha chiesto di recuperare. Questi misteriosi oggetti nascondono un grande segreto e per Talia scoprirlo cambierà radicalmente la vita e soprattutto metterà in crisi le sue già poche certezze...

Mistero, alchimia, complotti, sette segrete e strani congegni: questi gli ingredienti che rendono unica la trama di questo libro. Niente streghe, fate, vampiri, draghi, licantropi o quant'altro, solamente una giovane donna in cerca della verità e una setta segreta che complotta per poter conquistare il potere.
Protagonista di questo meraviglioso libro è Talia, una ragazza davvero speciale, con un'intelligenza superiore, coraggiosa e determinata. Impossibile non entrare subito in sintonia con Talia, vi ritroverete coinvolti nelle sue avventure notturne, vi verrà voglia di dirle scappa e vi ritroverete a sorridere con lei ascoltando le lamentele della sua governante.
La governante e il cocchiere di Talia compaiono spesso nel libro, sono la sua famiglia, gli unici con cui ha condiviso il suo segreto e purtroppo sono poco caratterizzati, pur avendo un ruolo importante.
Di alcuni personaggi si viene a scoprire di più man mano che si va avanti nel racconto, vengono svelati piano piano e tutte le informazioni utili per disfare la matassa di segreti e misteri vengono fornite poco alla volta, come piccole gocce che scendono piano piano, in modo da non far mai distrarre il lettore, che si ritrova così incatenato alle pagine, costantemente attento ad ogni avvenimento.
Centi descrive con maestria i vestiti dell'epoca, la vita dei salotti londinesi e anche i pericoli delle strade di Londra: tutto ciò fa si che il lettore possa vivere lui stesso la storia narrata, trovandosi talmente coinvolto da sentire l'agitazione crescere quando Talia viene aggredita e "rapita"
Il libro è diviso in capitoli, ognuno non troppo lungo, in modo da non stancare il lettore. Il linguaggio è ben curato e la storia è raccontata con un ritmo veloce, che mantiene alta l'attenzione e rende la lettura veloce e soprattutto piacevole.
Il titolo e la copertina fanno subito pensare ad una bella favola, ma in realtà vi ritroverete coinvolti nelle indagini di Scotland Yard e scoprirete che non vi è nulla di fiabesco in questa storia, nemmeno il lieto fine.
Durante la lettura presente e passato si intrecciano e non mancano piccoli pezzetti di pura poesia che fanno sognare i cuori più romantici, ma vi ono anche tante scene d'azione, che fanno battere il cuore per l'agitazione e la paura e che fanno si che questo libro sia adatto anche ad un pubblico maschile.
Fino all'ultimo vi domanderete insieme a Talia a cosa servono i Sette Peccati che costruì il padre e quando finalmente lo scoprirete resterete a bocca aperta e sarà solo l'inizio, perchè il mistero creato da Centi è assai più elaborato e vi lascerà senza parole!
Il finale è chiuso, non da spazio ad un sequel e vi saprà sorprendere e anche commuovere, vi lascerà una profonda tristezza e una volta arrivati all'ultima pagina saluterete a malincuore i personaggi di questo bellissimo racconto.
Vi consiglio caldamente questa lettura, che vi entrerà nel sangue e scaverà a fondo nel vostro cuore. 





valutazione 5

2 commenti:

  1. Bella recensione....dovrò leggerlo assolutamente!!!:)

    RispondiElimina
  2. bella recensioneeeee!!! voglio leggere assolutamente questo libro!!!

    RispondiElimina