venerdì 19 luglio 2013

Recensione: Ciao, Cappucetto Rosso di Nicole Dark


Prezzo: € 14,00
E-book: € 4,00
Pagine: 223
Editore: Edizioni REI
Genere: Romanzo Drammatico

Cos'hanno in comune Kate, Maggie e Demi? Un'anziana, una ragazza e una bambina e tutte e tre hanno subito violenze, portano dentro un grande dolore, ferite difficili da curare... E tutte e tre custodiscono un grande segreto...

La trama di questo libro non è facile da buttar giù, i temi trattati da Nicole Dark come sempre riflettono la realtà, ma una realtà scomoda su cui spesso vogliamo chiudere gli occhi, incapaci di guardarla e soprattutto avere la forza e il coraggio di affrontarla,...
Ciao, Cappuccetto Rosso è diviso in tre parti, di cui le prime due fondamentali e che introduco il lettore nella vita di due delle protagoniste femminili, mentre nella seconda parte entra in scena Demi...
Ogni personaggio presente nel libro è ben caratterizzato, la Dark ha descritto minuziosamente la vera essenza di ogni protagonista: ognuno è come un disegno i cui contorni sono stati disegnati calcando con la matita e poi è stato colorato con tinte forti riempiendo ogni spazio, in modo che il lettore avesse un'idea chiara e completa di ognuno, al punto da avere l'impressione di trovarseli davanti man mano che fanno il loro ingresso.
Potrei parlarvi di ciascun protagonista di questo libro, ma rischierei non solo di farvi spoiler, ma anche di sminuirne la personalità... Mi soffermerò giusto sulle tre donne che tessono la tela della storia:
Kate è una donna anziana che all'improvviso si è ritrovata a dover crescere un bimbo piccolo, figlio della sua unica figlia. Una donna forte, ma anche piena di ansie e costantemente preoccupata che al nipotino possa accadere qualcosa, rischiando anche di soffocarlo con il suo volerlo sempre proteggere da tutto e tutti. 
Maggie è una ragazza dolce, che fa da babysitter al nipotino di Kate: lei sente di dover aiutare Kate con il suo nipotino, sente che quella donna anziana un pò burbera le chiede aiuto e lei non riesce a voltarle le spalle. La vita sentimentale di Maggie è triste, a volte complicata e in qualche modo anche malata.
Demi è una bambina, porta dentro di sè un dolore immenso e un segreto troppo grande per la sua età... Lei ha conosciuto troppo presto la fame, la miseria, non sa che cosa sia l'amore dei genitori e le uniche carezze che conosce sono le botte che prende e la violenza che subisce ogni notte dall'uomo che chiama papà...
La Dark ha saputo descrivere queste tre realtà con maestria, non ha lesinato sui particolari e non si è preoccupata del fatto che alcune scene potessero esser troppo crude e violente e questo ha reso il suo libro ancora più vero.
La storia di violenza e dolore raccontata in Ciao, Cappuccetto Rosso si insinua nel lettore, la si sente scorrere sotto pelle, è un veleno che infetta e obbliga chi legge a proseguire, a non mollare la lettura e lo trascina con forza dentro quel labirinto di violenza, lo obbliga ad assistere inerme.
L'attenzione e la tensione nel lettore sono mantenute sempre ad un livello altissimo, non mancano i colpi di scena e il finale lascia senza parole: durante la lettura della seconda parte del libro vengono dati molti indizi per riuscire a mettere insieme i pezzi di questo puzzle nato dalla penna della Dark, ma mai la storia risulta banale al punto da diventare scontata agli occhi del lettore.
I fatti vengono raccontati in una maniera che sembrano quasi un delirio confuso, ma in realtà proprio questo modo di raccontare le cose, spesso mischiando quello che accade a Kate e a Maggie o tornando avanti e indietro nel tempo, da al lettore un'infinità di informazioni, che inizialmente sembrano nozioni inutili, ma che pagina dopo pagina diventano chiare e aumentano la curiosità.
Lo stile usato dall'autrice riesce a galvanizzare il lettore e a fargli provare una miriade indistinta di emozioni, facendogli amare e odiare i vari personaggi, arrivando al punto di dire "Te lo sei meritato".
Un libro dalle tinte forti che consiglio vivamente e che so vi lascerà senza parole!



valutazione 5

3 commenti:

  1. mi hai incuriosita molto... quindi è più un libro drammatico che fantasy giusto?

    RispondiElimina
  2. Chi desidera comprare i miei libri può trovarli sul mio sito:
    www.nicoledark.com
    Vi aspetto!

    RispondiElimina
  3. Dimenticavo:
    Invio i miei libri a casa vostra senza spese di spedizione!
    www.nicoledark.com

    RispondiElimina