sabato 9 novembre 2013

Recensione : Il segreto della libreria sempre aperta di Robin Sloan




Prezzo: € 16,40
Ebook : €9,99
Pagine: 320
Editore: Corbaccio
Genere: Narrativa

Clay è un web designer dalla promettente carriera che si ritrova senza lavoro a causa della crisi.
Grazie a una serie fortuita di coincidenze si ritrova a lavorare di notte in una insolita libreria sempre aperta .
La libreria è decisamente "strana" e anche il proprietario , il signor Penumbra, ha un comportamento decisamente bizzarro.
Mano a mano che i giorni passano Clay conosce i vari clienti della libreria, personaggi eccentrici e alternativi che non comprano mai nulla ma tornano sempre per consultare volumi antichi e polverosi collocati sugli scaffali più alti sfidando le leggi della fisica.
La curiosità del ragazzo innescherà una serie di ricerche in compagnia dei suoi amici e di una bella ragazza dipendente di Google. Da un semplice gioco il tutto si trasformerà in un viaggio tra libri antichi, codici indecifrabili, società segrete e altro ancora.


L'ambientazione nella notturna e cupa periferia di San Francisco aiuta il lettore a immergersi nel mistero della inconsueta libreria di proprietà del Sig. Penumbra.
Il protagonista principale è il giovane Clay che si ritrova improvvisamente senza lavoro , per una serie di casi fortuiti si ritrova nella libreria del Sig. Penumbra per il turno notturno .
Ciò che per lui all'inizio è un semplice e noiosissimo lavoro pian piano lo incuriosisce a tal punto da coinvolgere i suoi amici nella ricerca di indizi sul perchè i libri che sono presenti sono tutti antichi e scritti in uno strano codice,
L'antico si mescola alla tecnologia grazie all'aiuto della bella e intelligente Kat, dipendente di Google, che crede ciecamente nella forza del motore di ricerca per "risolvere" ogni cosa.
Nell, il migliore amico di Clay, e Mat , il suo coinquilino, daranno un contributo notevole a districare il mistero che avvolge la libreria, i testi antichi del " Catalogo dell'Oltretutto" e i pittoreschi clienti.
I personaggi sono talmente bizzarri e caratteristici da essere assolutamente verosimili.
L'uso dei  dialoghi è ben calibrato e la consecutività degli eventi è perfetta.
Il libro scorre veloce in un crescendo di mistero e passione per i testi antichi appassionando il lettore.
Tutto ciò che si legge ha un suo perchè ed un collegamento alla risoluzione del mistero, da questo si capisce la minuziosa e vasta ricerca fatta per la stesura del libro.

Lo consiglio a chi crede che il fascino del libro cartaceo non tramonterà mai, a chi ama scoprire intrighi dietro a semplici caratteri tipografici.

valutazione 5


Recensito da Eva





1 commento:

  1. Ho in wl questo libro sin da quando è uscito.. Devo solo sbrigarmi a comprarlo ahah

    RispondiElimina