martedì 18 febbraio 2014

Recensione: Goddess di Josephine Angelini


Prezzo: € 16,50
E-book: € 11,99
Pagine: 448
Editore: Giunti Y
Genere: YA

Orion, Helen e Lucas hanno sconfitto Ares, ma durante la battaglia il loro sangue si è mischiato e gli dei dell'Olimpo sono stati liberati. Helen scoprirà di avere nuovi poteri e presto tutti sapranno chi è il Tiranno della profezia!  Dei e Semidei si dovranno nuovamente affrontare, sarà come tornare sul campo di battaglia sotto le mura di Troia, chi ne uscirà vincitore?

Capitolo conclusivo di questa trilogia che prende spunto dalla mitologia greca e dall'eterna lotta tra gli dei e i loro figli mortali.
In questo volume ritroviamo tutti i protagonisti di questa saga, ma i veri protagonisti di questo volume sono senza dubbio Helen, Lucas, Orion, Cassandra, Hector e Matt, mentre gli altri restano sullo sfondo, alcuni sono semplici nomi che ogni tanto si leggono tra una riga e l'altra.
Passato e presente si intrecciano e si fondono, tornano a galla vecchi ricordi delle vite passate di Helen e piano piano diventa più chiaro il ruolo che ha ciascun personaggio, qual è il destino a cui ciascuno di loro va incontro e andando avanti nella lettura si vorrebbe poter cambiare la storia e si spera che gli avvenimenti passati non si ripetano.
I vari protagonisti sono ancora una volta ben caratterizzati e vengono presentati al lettore con cura, in maniera completa: rispetto ai primi volumi Helen è più matura, più determinata e molto combattiva, ma le scelte che le fa fare l'autrice fan si che non sempre risulti simpatica al lettore, che la trova egocentrica e presuntuosa, anche se alla fine la si rivaluta un pochino.
Rispetto ai capitoli precedenti ho apprezzato molto il personaggio di Hector, mentre ho trovato Lucas un pò più noioso e poco rilevante. Orion, Cassandra e Matt sono senza dubbio la vera rivelazione di questo libro: i loro personaggi sono maturati molto e la stessa Cassandra da l'idea di una ragazza autoritaria e che ha ben capito il suo ruolo nel destino delle Case dei Discendenti. Orion è un pò l'ago della bilancia che cerca di far si che tutto resti in perfetto equilibrio e soprattutto in lui saggezza e buon senso non mancano mai. 
Ogni singolo personaggio presentato in questo libro ha un suo alter ego nel passato e come tasselli di un puzzle pagina dopo pagina si collocano al loro posto in modo da completare un quadro iniziato con Starcrossed.
Ancora una volta l'Angiolini ha saputo con grande maestria mixare presente e passato, creando un racconto armonioso e avvincente: non mancano i colpi di scena e soprattutto momenti carichi di tensione e adrenalina, come i duelli tra i vari semidei, ma si hanno anche momenti romantici e passionali, in cui ciascun protagonista manifesta i propri sentimenti e mostra la propria fragilità di fronte all'amore.
La lettura non è mai noiosa e il lettore raramente sente calare l'attenzione: andando avanti nella lettura ci si ritrova a viaggiare indietro nel tempo, si viene trascinati in epoche passate e si ha la sensazione di aver vissuto in prima persona ciò che viene raccontato. La bellezza della guerra di Troia rivive tra le pagine di Goddess ed è piacevole abbandonarsi alla fantasia e ritrovarsi nell'accampamento greco con Achille o sulle mura di Troia con Paride, Ettore ed Enea...
Forse l'unica nota stonata a parer mio è la presenza di alcuni personaggi poco rilevanti e che non hanno un vero e proprio ruolo nella storia, ma nel complesso ho amato e apprezzato molto questa saga.
Il finale non è per nulla scontato e la Angiolini è stata capace di non far si che il racconto non fosse mai banale o prevedibile, in questo modo si arriva alla fine piacevolmente sorpresi e soddisfatti.




valutazione 5

2 commenti:

  1. Sento sempre parlare bene di questa serie, eppure non ho ancora comprato nessuno dei suoi componenti!! Che aspetto D:

    RispondiElimina
  2. io purtroppo ho letto solo quest'ultimo libro, gli altri no, ma comunque mi è bastato quanto meno per apprezzare lo stile dell'autrice , i personaggi, ecc.....

    RispondiElimina