venerdì 22 agosto 2014

Recensione: Le Streghe di East End di Melissa De La Cruz



Prezzo: € 10,OO
E-book: € 1,99
Pagine: 294
Editore: Leggereditore
Genere: Urban Fantasy -Paranormal Romance

Quella delle tre donne Beauchamp non è una famiglia normale, infatti Joanna e le due figlie Ingrid e Freya nascondono un grande segreto: sono streghe! Ingrid è bibliotecaria presso la biblioteca del paese, Freya fa la barista e Joanna si occupa della loro casa e nonostante la loro natura da tempo non usano la magia, ma ben presto qualcosa cambierà e le porterà di nuovo ad utilizzare la magia... 

Ho aspettato molto prima di decidermi ad iniziare questa nuova saga perché temevo si trattasse del solito polpettone su streghe, vampiri ed esseri paranormali, poi dopo aver visto il telefilm ho deciso di avvicinarmi al libro.
Vi anticipo già che il telefilm non riprende affatto la storia dei libri e di conseguenza potreste restarne delusi.
La trama potrebbe inizialmente apparire scontata, in realtà la De La Cruz ha creato questa storia intrecciando la mitologia vichinga con la storia relativa alla caccia alle streghe ed ha dato vita ad una saga davvero molto piacevole.
I personaggi principali sono ben delineati e le caratteristiche di ognuno vengono subito messe in evidenza e ciò permette al lettore di farsi una prima idea su come sono le tre streghe, mentre le figure maschili tendono ad esser meno delineate, ma ho avuto come l'impressione che questa sia stata una scelta voluta dall'autrice, che così facendo riesce a confondere il lettore e ad insinuare molti dubbi.
La parte iniziale del libro procede molto lentamente e introduce il lettore nelle vite delle tre streghe, le presenta singolarmente mostrandone punti di forza e debolezze: la lettura nella prima metà del libro risulta più lenta, a volte appesantita e nulla di interessante sembra accadere e questo porta il lettore ad allontanarsi leggermente.
Più o meno a metà libro la storia diventa più interessante e finalmente si delinea in modo chiaro la vera trama, che risulta essere avvincente e più coinvolgente.
Naturalmente non manca il classico triangolo amoroso così come le scene di sesso, che pur essendo descritte in maniera minuziosa non risultano per nulla volgari.
All'inizio non ho amato molto Ingrid, ma andando avanti con la lettura ho imparato ad apprezzarla e alla fine ad amarla!
Lo stile della De La Cruz è semplice e pagina dopo pagina si nota lo studio che ha effettuato sulla storia della persecuzione delle streghe e sulla mitologia Norrena, anche se non ho ben capito perchè mette all'interno della storia anche i Vampiri overo angeli caduti...
Come già detto dopo un inizio un pò zoppicante la lettura si fa via via più interessante e la lettura diviene più scorrevole e meno noiosa.
Le Streghe di East End è di sicuro un'ottima lettura estiva, adatta al relax e per nulla impegnativa!




valutazione 5

1 commento:

  1. Da una parte mi tenta, dall'altra mi "spaventa" XD (nel senso che sono quasi certa che mi annoierei enormemente nelle parti dedicate al romance e al solito triangolo :P)! Dovrò rifletterci su ancora un pochettino, mi sa! :D

    RispondiElimina