mercoledì 15 ottobre 2014

Recensione: Se la pioggia va in vacanza di Patrizia Fumanti e Elisa Vagnarelli




Prezzo: € 12.00
Pagine: 130
Editore: Media Video
Genere: Favola per grandi e piccini



Cosa sarebbe del mondo, senza acqua? Il ragionamento che ha poi portato a questa storia, è nato proprio così, in un giorno d'estate, con il caldo insopportabile che impediva di alzare anche solo il dito mignolo di una mano. Chiedersi che cosa succederebbe, se il bene più vitale, quello che troppo spesso diamo per scontato, ci venisse a mancare all'improvviso!!! Una favola, per raccontare la verità in modo garbato, indulgendo al sorriso e toccando sottilmente la sensibilità del lettore di ogni età.




Questa favola per grandi e piccini ha lo scopo di mettere in risalto il problema dell'acqua, della mancanza di acqua!

Adele e Fortunato abitano in campagna e si godono le piacevoli giornate estive sono a quando il sindaco del loro paese dichiara l'allarme siccità vietando l'uso dell'acqua comunale per innaffiare orti e giardini.
La coppia di anziani è affranta e già prevedono che le loro belle piante dell'orto moriranno danneggiando il loro sostentamento nonostante le fatiche quotidiane.
Gli abitanti del giardino ovvero grilli, formiche,il saggio gufo, coccinelle,topini,chiocciole,ricci,una tartaruga, l'asinello Massi e il cane Argo troveranno il modo di lavorare assieme e di aiutarsi ed aiutare Adele e Fortunato.
Le autrici riescono a mettere in evidenza il problema idrico ed il bisogno di collaborazione per risolverlo.

Magnifiche illustrazioni accompagnano il lettore in questa fiaba e certamente rendono il libro più "appetibile" anche ai giovani e piccini.
Il ricavato della vendita aiuterà il Burkina Faso in emergenza acqua potabile.

Un ottimo regalo da fare e un'ottima favola da leggere assieme ai propri figli o nipoti.
Quest'anno da noi il problema della mancanza di acqua certamente non si è fatto sentire ma questo dovrebbe mettere ancora più in risalto il fatto che l'acqua troppa o troppo poca sia fondamentale per tutti.

Il mio piccolo contributo è stato donandolo all'asilo di mio figlio dove le maestre sicuramente lo leggeranno ai piccoli sensibilizzando l'uso responsabile delle nostre risorse idriche.





Recensito da Eva

Nessun commento:

Posta un commento