sabato 31 gennaio 2015

Recensione: Ciliegio in fiore di Nora Noir


Prezzo e-book: € 2,49
Pagine: 64
Editore: Rizzoli YouFeel
Genere: Erotico

Beatrice è una giovane donna in carriera, una donna determinata e forte, convive con il fidanzato e la sua vita è apparentemente perfetta... Una sera rientrando prima a casa trova il suo fidanzato a letto con un'altra e dopo averlo cacciato si rende conto che ha bisogno di un cambiamento radicale. Per caso a lavoro trova il volantino di un corso per geisha... Tra una lezione e l'altra nella vita di Bea entrerà un uomo con il quale condividere le antiche tradizioni giapponesi...

Ciliegio in fiore si presenta come un breve racconto erotico, anche se personalmente ho avuto l'impressione fosse più la storia del percorso interiore della protagonista, che da giovane donna in carriera che ha smesso di sentirsi donna si trasforma in un'abile geisha sexy e seducente. Naturalmente non mancano momenti hot, ma vengono descritti in maniera molto soft e a volte vengono smorzati da piccolo scene comiche.

A tutti è capitato di dover affrontare un momento difficile nella propria vita e spesso si è sentito il bisogno di cambiare, di scrollarsi di dosso le ragnatele e ricominciare a vivere, magari aggiungendo un pizzico di pepe nella nostra vita divenuta oramai piatta e monotona ed è proprio questo quello che fa la protagonista di questo libro!
Tutto il mondo di Bea crolla quando scopre che la relazione con il suo fidanzato si basava solo su un mucchio di bugie, ma invece di disperarsi e piangersi addosso inizia ad analizzare la sua vita, cercando di capire cosa non ha funzionato e dove ha sbagliato, fino a capire di essersi trascurata, di aver lasciato che tutto in lei diventasse grigio e scontato.
È senza dubbio Beatrice l'unica vera indiscussa protagonista di questo racconto, un personaggio che sa rimettersi in gioco e che lo fa usando l'ironia, la sua sensuale femminilità e tanta simpatia.
Tra i vari personaggi che fanno capolino nella vita di Beatrice la signora Ume, anzi Ume-san, è quello che ho amato di più: un'anziana donna che decide di aiutare altre donne ad amarsi di nuovo, a sentirsi nuovamente belle e ad apprezzarsi.
Ho apprezzato molto l'idea del corso di geisha, anche se speravo che alcuni argomenti venissero approfonditi di più, ma nonostante tutto è bello ritrovarsi ad immaginare queste donne sedute in un piccolo spazio ad ascoltare come ci si deve truccare o acconciare i capelli per preparare un the degno di tale nome.
I momenti erotici sono pochi, spesso l'autrice si perde a descrivere come affronta la vita la protagonista, come decide di metter in pratica le cose apprese durante il corso e il cambiamento a cui va incontro, diventando più forte e soprattutto avendo maggior rispetto per se stessa; più che erotico definirei questo racconto sensuale e seducente.
Nora Noir ha uno stile giovane, fresco e racconta la storia di Bea come se stesse parlando di un'amica, come se ne riportasse alcune pagine del diario personale, quasi a voler ricordare a tutte le donne che non devono mai smettere di amarsi e che anche sotto i segni del tempo restano sensuali, piacenti e capaci di far girare la testa agli uomini.
Inoltre l'autrice sa come coinvolgere il lettore nella lettura, facendolo sentire come se si trovasse tra amici di vecchia data, trascinandolo per le vie di Milano o dentro lo stanzino di Ume-san, forse come scrittrice è ancora un po' acerba, ma in questo romanzo dimostra di avere un grande potenziale e non solo di saper scrivere con sentimento, ma di farlo in maniera meticolosa, senza lasciare nulla al caso e informandosi per bene di tutto.
Ciliegio in fiore è una breve storia che si legge tutta d'un fiato, ha purtroppo alcuni momenti noiosi, ma nel complesso è una lettura leggera e piacevole, adatta per tutte quelle donne che hanno smesso di volersi bene o che hanno bisogno di una piccola spinta per ricominciare a vivere nonostante i momenti difficili.




valutazione 5

Nessun commento:

Posta un commento