domenica 29 marzo 2015

Recensione: Il sogno dell'Incubo di Marta Pallazesi




Prezzo: € 10,20
E-book: € 4,99
Pagine: 496
Editore: Giunti Y
Genere: YA

Damian è tornato tra gli Azura, Thea è stata punita duramente per la sua fuga ed ora deve occuparsi degli archivi di Palazzo, il padre di Serena è improvvisamente caduto malato e a Palazzo accadono cose stranissime... Thea scoprirà di poter interagire con i fantasmi e farà di tutto per salvare la sua famiglia e i suoi amici da un nuovo pericolo!

Il sogno dell'incubo, secondo volume della trilogia La casa dei demoni, è stato una vera e propria sorpresa: la Palazzesi, che con Il bacio della morte era partita lentamente, con questo volume riparte alla grande e da vita ad una storia avvincente e molto bella.
I personaggi sono sicuramente più caratterizzati in questo volume, Thea è più matura, meno testa calda e cerca di gestire al meglio il suo carattere forte e spesso ribelle. Grande rivelazione di questo libro è senza dubbio Zarmayr Carzou, il padre di Thea: un personaggio che subito entra nelle grazie del lettore, con un forte senso dell'humor, una spiccata ironia e anche se cerca di non darlo a vedere un cuore immenso.
La trama è avvincente, per nulla banale e la storia ha un ritmo incalzante, che non lascia il tempo al lettore di distrarsi o annoiarsi.
Rispetto al primo volume alcuni avvenimenti si svolgono al di fuori del Palazzo, anche se le descrizioni dei vari luoghi sono sempre molto superfiaciali.
Attraverso il vecchio guardiano degli archivi e alcuni familiari di Damian si viene a conoscenza di alcuni demoni con doti molto particolari e che vengono ritenuti rari o estinti: le caratteristiche di queste nuove razze vengono descritte con cura e questo aiuterà il lettore a capire meglio alcuni personaggi di questa saga.
In questo libro la Palazzesi ha creato il giusto cocktail tra avventura, azione e un pizzico di romanticismo, senza mai cadere nello scontato e naturalmente non mancano mistero e suspence: tutto ciò porta il lettore a divorare il libro, a continuare a pensare "ancora una pagina e smetto" fino però arrivare alla fine senza rendersene conto.
Purtroppo ancora una volta Damian resta una figura marginale, distaccata, chiusa in un bozzolo creato dai suoi segreti, ma per fortuna lascia trasparire un po' di sé quando parla dei suoi sentimenti per Thea.
Ciò che rende diversi i libri della Palazzesi è sicuramente il fatto che hanno una trama di base legata alla lotta tra Demoni e Azura a cui si affianca una storia differente, in cui i protagonisti si trovano a dover affrontare nemici differenti e spesso molto vicini a loro.
Il finale lascia senza parole il lettore e naturalmente da vita a nuove domande che probabilmente troveranno risposta nel prossimo volume.
Con Il Sogno dell'Incubo l'autrice ha dimostrato di avere talento, di saper dar vita ad una storia capace di tenere tenere il lettore inchiodato al libro, con l'attenzione sempre al massimo, se,za mai annoiare.
La Palazzesi non si perde mai in inutili descrizioni, che rischierebbero di appesantire la lettura, fornisce la giusta quantità di informazioni necessarie al lettore per riuscire a seguire senza troppa fatica la storia e tutto questo da vita ad una lettura leggera, scorrevole, per nulla impegnativa e perfetta per rilassarsi.
Il Sogno dell'Incubo è un libro indicato per i ragazzi, ma se siete amanti del genere e cercate qualcosa di originale, una lettura veloce e appagante allora questo è il libro adatto!



valutazione 5

Nessun commento:

Posta un commento