domenica 26 aprile 2015

Recensione: L'Atlante di Smeraldo di John Stephens



Prezzo: € 9,90
E-book:  € 5,99
Pagine: 456
Editore: Longanesi
Genere: Fantasy

La notte di Natale quando Kate aveva solo 4 anni lei e i suoi due fratellini vengono separati dai genitori e portati in un orfanotrofio... Dieci anni dopo i tre fratelli vengono trasferiti in un nuovo orfanotrofio a Cambridge Falls, una cittadina che nessuno conosce e dove gli unici bambini solo loro!
Curiosando per le stanze dell'orfanotrofio Kate, Michael ed Emma ritrovano uno strano libro dalle pagine bianche e quando vi appoggiano sopra una foto per magia si ritrovano catapultati indietro nel tempo: per i tre fratellini sta iniziando una grande avventura!

L'Atlante di Smeraldo è il primo volume di una trilogia per ragazzi di un'età compresa tra i 12 e i 14 anni ed ha tutte le caratteristiche di un Fantasy per ragazzi: un libro magico, una misteriosa profezia, pericolosi nemici magici, tre bambini che vivono una grande avventura e personaggi fantastici come i nani!
La lettura inizia un non ben precisato giorno di Natale, in cui Kate, all'epoca di soli 4 anni, e i suoi fratelli vengono consegnati dai loro genitori ad uno strano uomo che li porterà in salvo e li affiderà ad una suora in un orfanotrofio. Dopo 10 anni trascorsi in vari orfanotrofi i tre fratelli vengono mandati a Cambridge Falls, una cittadina sconosciuta e molto misteriosa: qui scoprono un libro con poteri magici che li porta nel passato e dovranno affrontare una strega cattiva e il suo esercito di non morti...
L'inizio è un po' lento, introduce la storia e i tre protagonisti mostrando le caratteristiche principali di ognuno: Kat ha 14 anni e si prende cura dei suoi fratelli, li protegge e gli fa da genitore, sopprimendo il dolore causato dall'abbandono subito da parte dei genitori; Michael ha 11 anni ed è un fanatico dei nani, di cui sa tutto grazie ad un libro lasciatogli dal padre; infine c'è Emma, che ha 10 anni e dei tre è quella che più soffre l'abbandono e lo fa riversando su tutti la sua rabbia, prendendosi gioco del fratello e ribellandosi continuamente.
Quando finalmente i tre ragazzi trovano il libro magico la storia inizia a farsi più avvincente, compaiono varie figure misteriose e pericolose, viene data qualche informazione in più sul libro e vi sono parecchie scene movimentate, con battaglie che coinvolgono umani, nani e un misterioso popolo magico della foresta.
Ognuno dei tre fratelli ha un ruolo importante all'interno del racconto: Kat combatterà contro la strega per liberare gli umani, Michael affiancherà i nani ed Emma lotterà al fianco di Gabriel, uno degli uomini del popolo della foresta. 
Ci son stati momenti in cui non ho sopportato Emma ed ho trovato davvero sciocca Kat, ma poi ho ricordato che stavo leggendo la storia di tre bambini e che come tali si comportano ed affrontano i pericoli con incoscienza e avventatezza.
La descrizione delle ambientazioni è accurata e permette al lettore di immaginare con chiarezza ogni luogo in cui si svolgono i fatti narrati.
Lo stile è semplice, soprattutto perchè questa è una lettura dedicata ad un pubblico molto giovane e la stessa cura messa nelle descrizioni di personaggi e ambientazione conferma che è la perfetta favola per bambini, tanto che a volte può annoiare un lettore un po' troppo grande.
Nonostante le 450 pagine la lettura scorre piacevolmente e il finale è ben congeniato, fornisce molte risposte alle domande che nascono pagina dopo pagina e soddisfa le aspettative del lettore.
Come ho già detto questo libro è stato scritto per un pubblico molto giovane e come tale deve esser letto, senza troppe pretese, con leggerezza e magari procedendo lentamente.
L'Atlante di Smeraldo è il regalo perfetto per chi ha dei bimbi ed ha voglia la sera di sedersi sul letto del proprio figlio e leggergli una bella favola carica di avventura e in cui l'amore che unisce tre giovani fratelli è l'arma perfetta contro la strega cattiva!




valutazione 5

6 commenti:

  1. Ti dirò, non mi ha preso tantissimo... anzi, è stato un pó una delusione. Hai sicuramente ragione quando dici che è un pò monotono all'inizio e dedicato a un pubblico di giovanissimi... però ci sono sicuramente tantissimi altri libri fantasy per bambini più divertenti, intriganti o curati di questo, secondo me! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, questo è molto terra terra..addattissimo più ad un pubblico giovane

      Elimina
  2. Leggendo la trama mi è sembrato un buon libro e sono felice di trovare conferma nelle tue parole! In genere non leggo molti fantasy, ma vorrei davvero leggere questa saga :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io devo ancora leggerne due volumi... devo assolutamente recuperare

      Elimina
  3. Io vidi il terzo della serie in libreria, e mi incuriosì molto la copertina! Lessi la trama e sembrava carina, solo che di recensioni su internet purtroppo non ne trovai molte!
    Questa è una bellissima recensione, però non mi convince cmq del tutto! E' bello sicuramente, ma non lo comprerei prima di tutti quelli che ancora devo comprare! Insomma, se me lo regalassero, sarebbe un regalo ben gradito, ma da comprare per il momento no! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho gli ebook di tutti e tre, è un libro pensato proprio per i giovanissimi e pur essendo carino non mi ha invogliata a continuare, però voglio trovare il tempo per leggerli tutti

      Elimina