domenica 28 giugno 2015

Recensione: Sei il mio sole anche di notte di Amy Harmon


"Ambrose si domandò con malinconia come sarebbe stato dormire accanto a lei ogni sera. Forse così le notti non sarebbero state più tanto difficili. Forse così l'oscurità che cercava di consumarlo quando era da solo se ne sarebbe andata via per sempre, annientata dalla luce di lei"


Prezzo: €9,90
Pagine: 351
Editore: Newton Compton Editori
Genere: Romanzo
Data di pubblicazione: Marzo 2015

Ambrose Youg è bellissimo, alto, muscoloso, con lunghi capelli che gli arrivano alle spalle e uno sguardo che brucia di desiderio. Ma è davvero troppo per una come Fern Taylor. Lui è perfetto, il classico protagonista di quei romanzi d'amore che Fern ha sempre adorato leggere. E lei sa bene di non poter essere all'altezza di un ragazzo del genere.. Ma la vita a volte prende pieghe inattese. Partito per la guerra dalla piccola cittadina di provincia in cui i due giovani sono cresciuti, Ambrose tornerà trasformato dalla sua esperienza in prima linea: è sfigurato nei lineamenti e profondamente ferito nell'anima. Fern riuscirà ad amarlo anche se non è più bello come prima? Sarà in grado di conquistarlo? Saprà curarlo e ridargli la fiducia in sé? Versione moderna de La bella e la bestia, il nuovo romanzo di Amy Harmon - dopo il grande successo di I cento colori del blu - ci dimostra che in ognuno di noi convivono una parte mostruosa e una meravigliosa creatura e che solo l'amore può essere capace di farle andare d'accordo.

Quando ci si accosta ad un genere diverso e totalmente distante dalle nostre solite letture lo si fa sempre con cautela e timore: potrebbe rivelarsi una delusione immensa, che si porta via tutte le possibilità di ampliare le vedute su libri diversi, o, al contrario, potrebbe farci scoprire orizzonti nuovi e vivere emozioni nuove e quasi mai provate. Questo libro è sicuramente un esempio della seconda soluzione: Sei il mio sole anche di notte mi ha completamente presa alla sprovvista regalandomi giorni di lettura intensi, dolci e commoventi. 
Ci troviamo ad Hannah Lake, in Pennsylvania, in compagnia di ragazze e ragazzi diciottenni, molto diversi tra loro, che frequentano l'ultimo anno di liceo preparandosi ad andare al college: abbiamo, da una parte, il trio indissolubile composto da Fern, una ragazza semplice affetta dalla "Sindrome della ragazza brutta" e con una grande passione per la lettura e la scrittura, Bailey, un ragazzo a cui è stata diagnosticata la distrofia muscolare di Duchenne e con una grande forza d'animo, e Rita, una ragazza bellissima e a volte un po' troppo superficiale, e dall'altra i ragazzi campioni di lotta greco - romana, Ambrose, il bellissimo e talentuoso ragazzo che spinto da un grande patriottismo di arruolerà nell'esercito degli Stati Uniti di America, Beans, la cui irriverenza e simpatia spicca nel gruppo, Jesse, la personificazione della sensibilità, Grant, l'anima intelligente, e Paulie, che nella storia avrà un ruolo particolarmente importante in più situazioni. La loro vita prosegue senza intoppi ed esattamente come dovrebbe essere in quegli anni gli unici problemi che si trovano ad affrontare sono le classiche turbe adolescenziali, ma qualcosa cambia radicalmente in un attimo e la vita di tutti viene stravolta, quelli di alcuni di loro in modo particolare: ci troviamo infatti nel settembre del 2001 e New York viene colpita dall'attacco terroristico che vede le Twins Tower cadere; all'interno della Torre Nord si trova la madre di Ambrose,che fortunatamente ne esce illesa, e questo cambierà molto il ragazzo: decide infatti di arruolarsi nell'esercito americano seguito dai suoi quattro inseparabili amici e si troveranno ad essere mandati in Iraq a combattere una guerra insana e truculenta. Durante il giro di ricognizione i loro veicoli vengono attaccati e tutti perdono la vita, tranne Ambrose, ma non senza conseguenze: si ritrova infatti con il viso sfigurato, la perdita dell'orecchio destro e dell'occhio destro. Solo l'amore di Fern e l'amicizia di Bailey lo aiuteranno a riaffiorare dal suo inferno.
Quello che in primis mi ha colpito è la delicatezza con cui Amy Harmon narra questa storia: anche quando le azioni si fanno concitate e le emozioni dei protagonisti si manifestano come un vulcano in piena eruzione, lo stile rimane dolce e commovente, e credetemi non è facile quando i fatti narrati attengono alle brutali immagini della guerra, solo un'altra scrittrice prima di lei è stata capace ed è Irene Nemirowsky, il cui nome parla da solo.
Un'altra cosa che ho apprezzato molto è stata l'alternanza delle immagini del presente a quelle del passato, che si sono rivelati ricordi intensi, a volta buffi, ma particolarmente significanti: in molti libri queste digressioni gravano sulla storia, rendendola meno lineare, più pesante e meno comprensibile, Amy Harmon invece ha saputo renderli essenziali per la stessa, andandoli a frapporre al suo interno con intelligenza rendendo il tutto più intenso e realistico.
L'autrice ha saputo creare una storia d'amore non convenzionale ed originale in grado di ammaliare i più disparati lettori del mondo. 
Posso certamente affermare che è stata una delle storie più travolgenti e commoventi che io abbia mai letto: più volte mi sono ritrovata a dover interrompere la lettura per via delle lacrime che minacciavano il mio viso, più volte ho sentito il mio cuore battere ad un ritmo più veloce del solito, più volte ancora mi sono ritrovata a sorridere con i protagonisti per le loro vicende e più spesso per le loro battute. Io credo che un libro del genere sia da aggiungere a quella immensa lista di libri da leggere almeno una volta nella vita.
Una volta terminata la lettura quello che avrei voluto fare era semplicemente riaprire il libro dalla prima pagina e ricominciare a leggere, buttandomi nell'immenso mare mosso in balia di mille emozioni.


valutazione 5

11 commenti:

  1. Bellissima recensione *_*
    Lo metto in lista ♡

    RispondiElimina
  2. Bellissima recensione *-* Ma altro non poteva essere visto il bellissimo libro!

    RispondiElimina
  3. Ce l'ho in ebook da quando uscito... Mi sa che sarà una delle mie letture da ombrellone in vacanza!

    RispondiElimina
  4. Bellissimo libro e bellissima recensione <3

    RispondiElimina
  5. Bellissima recensione *.* ora ho voglia di leggerlo! >< ho una lista infinita di libri da comprare ahah

    RispondiElimina
  6. Grazie ragazze! *-* Speravo vi piacesse la recensione, non sembra ma ho avuto difficoltà a scriverla, avevo paura di non rendere onore al libro, di non lasciar trapelare tutte le emozioni provate..

    RispondiElimina
  7. Vedo solo recensioni positive di questo libro... ho una gran voglia di leggerlo!!! ^-^

    RispondiElimina
  8. davvero stupendo*-*, sono una romanticona .. quindi amo questo genere di libri! poi AMbrose è Ambrose :P

    RispondiElimina
  9. Non vedo l'ora di leggere questo libro! Ho già avuto modo di leggere un libro di Amy Harmon, e si è aggiudicato un posto nella mia Top Ten personale.. Spero non deluda le mie aspettative!

    RispondiElimina