giovedì 9 luglio 2015

Recensione: Rebirth - I Tredici giorni di Alessia Coppola

"Sono consapevole che per una creatura meravigliosa come te accettare il tempo sia difficile. Esso si annida tra le pieghe dei sorrisi, si artiglia nello sguardo. Passa e rabbuia i bagliori delle primavere. Ma anche gli inverni hanno il loro splendore. Il tuo incanto è un dono, ma alcuni doni vanno restituiti. La mera bellezza non è fatua come il frullio d'ali di un colibrì o fugace come un amore giovanile. essa risiede nell'anima che, per sua natura, è immortale. la bellezza è l'incanto e lo stupore per i piccoli doni della vita; è l'accettazione del tempo; è l'amore per se stessi; è la compassione, la comprensione. Tutto è bello e niente è bello. Dipende dagli occhi con i quali si osserva il mondo."



Prezzo cartaceo: € 9, 90
Prezzo ebook: € 2,99
Genere: Paranormal Romance
Editore: Dunwich Edizioni
Data di pubblicazione: 2014

New Orleans, 1939 Le luci del teatro si spengono. Grace stempera il trucco di scena. Si specchia. Segue con lo sguardo una ruga. Si rende conto che il tempo scorre anche per lei. Ma lei non vuole invecchiare. Con il cuore in tumulto esce dal teatro. Ad attenderla c’è un uomo in nero che le promette l’eterna giovinezza. E se riuscisse davvero a impedirle di invecchiare? Grace stringe un patto con lui, ignorando che in realtà è un demone figlio della Morte. Un Chronat. Da questo momento, ha tredici giorni per fuggire. Se il demone riuscirà a trovarla prima della mezzanotte del tredicesimo giorno, lei apparterrà alle schiere della Morte e diventerà un Chronat a sua volta. In caso contrario, sarà libera. Ma il percorso che attende la seducente attrice è pregno di sorprese. Non ultima quella che la porterà tra le braccia di Ayku, custode designato per proteggerla dal Chronat. Tra creature angeliche dedite al Bene e demoni votati al Male, Grace si ritroverà per la prima volta nella sua vita a dover scendere a patti con il Destino… e a compiere la sua scelta.

Qualche tempo fa qualcuno mi disse, vedendomi leggere un libro di un autore italiano, che a lui non sarebbe mai passato per la testa di avvicinarsi ai nostri autori perché sicuramente sarebbero stati nettamente inferiori a quelli americani o quelli inglesi o quelli francesi. Io sorrisi, gli dissi che si sbagliava di grosso e rimisi il naso tra le pagine di quel bellissimo romanzo. Ora, in questo preciso momento io vorrei mettere tra le mani di questa persona un libro di Alessia Coppola e sfidarlo: sono sicura che rimarrà incantato da tale bellezza, esattamente come ne sono stata stregata io.
Nel prologo incontriamo delle figure misteriose che parlano di Destino, lasciando un po’ interdetto il lettore, ma sicuramente facendo crescere in lui una grande curiosità. Subito dopo facciamo la conoscenza di Grace, un’acclamata attrice la cui più grande paura è quella di invecchiare e disposta a tutto pur di rimanere giovane e bella per sempre: quella piccola insignificante ruga che si intravede nello specchio la spinge a voler barattare la sua anima pur di non scorgerla più, ma quello che non sa è che il suo “sogno” si avvera, portandola a vivere qualcosa di straordinariamente pericoloso che avrà, però, il potere di insegnarle tanto, più di quanto non abbia mai imparato in tutta la sua vita.
L’argomento cardine della storia è la continua lotta dell’essere umano contro il tempo, il cui scorrere, a volte troppo veloce, mette a repentaglio la sua giovinezza, dando l’immagine di un uomo fin troppo egoista e pieno di sé, ma anche disposto a cambiare e migliorare il suo essere, purché lo si metta di fronte all'evidenza. Può sembrare una storia trita e ritrita, ma l’originalità con cui l’autrice la costruisce e la sviluppa è sorprendente: dà vita a creature magnifiche, ognuna con una particolare caratteristica ed un passato alle spalle, ed è in grado di renderli umani, anche se tali propriamente non sono, e li fonde con la nostra realtà quasi facendoci credere che, girando gli occhi alla nostra destra o alla nostra sinistra, loro siano accanto a noi, faendoci sentire parte integrante della storia.
Accanto a questo, imperversa la grande guerra tra il Bene, rappresentato dagli Jupfer, e il Male, che prende la forma dei Chronat: i due mondi si contendono le anime degli esseri umani al fine di garantire il giusto equilibrio ed evitare che una delle due dimensioni vada persa per sempre. Anche in questo caso salta subito all’occhio la qualità della scrittrice che ci troviamo davanti: con una grande intelligenza non cade nei soliti cliché e crea una storia del tutto differente dalle altre in circolazione, una storia nuova e strabiliante in grado di incollare il lettore al libro, sempre più, pagina dopo pagina.
Non manca poi lo spazio per un’importante storia d’amore per nulla convenzionale, ma ugualmente intesa: viene descritto un amore pericoloso, che nonostante tutto però non crolla, anzi, si fortifica dandoci la dimostrazione che i sentimenti, quelli veri, non vengono distrutti davanti a nulla: l'Amore tra due persone vivrà in eterno, anche quando tutto sembra finire nel peggiore dei modi.
A tutto questo aggiungete che il romanzo è stato scritto in soli tre giorni e non troverete parole per descriverne la magnificenza.
Lo stile appare molto scorrevole e anche grazie alla sua semplicità cattura il lettore, che si troverà immerso nella narrazione senza via scampo: una volta iniziato il viaggio, l’unico modo per respirare e sfuggirgli sarà finire il libro.

"Ci sono cose che sfuggono alla nostra ragione, cose infinitamente piccole da passare per la cruna di un ago fatato. Sono quelle piccole cose a scandire le note che le grandi cose cantano. Ho compreso questo."

Alessia Coppola ci porta a scoprire realtà che non conosciamo, tessendo le fila di un mondo fantastico in cui il lettore non potrà fare altro che farsi trasportare da quel vento dolce e magnetico composto dalle sue parole.


valutazione 5

7 commenti:

  1. Mi era piaciuto, lo ho trovato molto particolare!

    RispondiElimina
  2. Wow! Allora non so da dove partire *_* recensione bellissima, romanzo che mi attira un sacco...
    Al momento della frase 'le promette eterna giovinezza' ho pensato a 'il ritratto di DorianGray' ma cavolo, no!
    Entra il wishlist! ^_^

    RispondiElimina
  3. Grazie Vale, spero che leggerai anche "Alice from Wonderland". Sono davvero contenta che ti sia piaciuto. ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Alessia :) Alice from Wolderland spero mi arrivi presto, non vedo l'ora di leggerlo!

      Elimina
  4. E' cresciuta ancora di più la voglia di toglierlo dalla libreria e leggerlo :D

    RispondiElimina
  5. Libro stupendo! Letto in poche ore, appesa l ho finito sentivo gia la mancanza dei personaggi. Una storia che ti cattura!

    RispondiElimina
  6. I romanzi di Alessia mi incuriosiscono molto ma non mi sono ancora decisa a leggere niente di suo, rimedierò presto! ;)

    RispondiElimina