sabato 19 settembre 2015

Recensione :Calpurnia - l'ombra di Cesare di Sonia Morganti


Prezzo: € 12,90
Pagine: 341
Editore: Leone Editore
Genere: Romanzo storico

Dopo essere cresciuta nella stimolante villa del padre ai piedi del Vesuvio, all’età di diciotto anni Calpurnia deve adattarsi al suo nuovo ruolo di moglie di Cesare, e quindi imparare a conciliare discrezione e presenza, a essere al di sopra di ogni sospetto senza perdere se stessa. Dopo la partenza di Cesare per la Gallia, terribili prove aspettano Calpurnia, che capisce di dover agire sempre come se il marito fosse lì al suo fianco, di doverne anzi essere l’ombra a Roma: l’ombra perfetta della luce più brillante.


Nell'antica Roma un nome risplende: Cesare.
La giovane Calpurnia lo conosce nella sua splendida Ercolano dove è ospite del padre.
Senza capire come si ritroverà sposata al'uomo più potente e discusso del momento dovendo adattarsi ad un ruolo che non le è consono.
La sua intelligenza e discrezione saranno le caratteristiche che la distingueranno dalle matrone romane ma contribuiranno a crearne le sbarre di una gabbia dorata. 
Il suo isolarsi la preserva dagli intrighi politici e dalla società morbosa e calcolatrice ma la rendeva anche vulnerabile, ingenua ed estranea ai giochi di potere.
Cesare risulta essere una figura ingombrante ma allo stesso tempo assente, ammirava la giovane moglie ma la usava principalmente per rabbonire il popolo dato che lei si prodigava ad aiutare i veterani di guerra e le famiglie disagiate .
La frase "dietro un grande uomo c'è sempre una grande donna" non potrebbe essere più calzante in questo romanzo lei infatti era l'ombra di Cesare e la sua rispettabilità.
Altri importanti personaggi dell'epoca sono qui descritti in ruoli calzanti ma anche con caratteristiche inaspettate. Troviamo un Antonio sboccato, eccessivo ma fedele, un Cicerone pomposo e saccente, un Bruto debole ma sospettoso.
L'autrice è partita da fatti storici, arrivati a noi, tessendo nel mezzo quella che poteva essere la vita e la quotidianità di una donna "illuminata".
Il romanzo scorre veloce e si legge con passione, si notano le accurate ricerche effettuate per le ambientazioni dell'antica Roma, per la quotidianità delle famiglie e per l'amore dei protagonisti verso l'arte e la letteratura.
Lo consiglio a chi ama leggere la storia da diversi punti di vista.



valutazione 5







3 commenti:

  1. Non è per niente il mio genere >.<

    RispondiElimina
  2. Concordo con Valentina, non fa proprio per me!

    RispondiElimina
  3. Bella recensione ma non è un libro che fa per me :(

    RispondiElimina