LE NOSTRE RECENSIONI


Recensione: La magia delle cose perse e ritrovate di Brooke Davis


Prezzo: € 14,90
E-book: € 4,99
Pagine: 246
Editore: Garzanti
Genere: Romanzo

Millie ha 7 anni, dei bellissimi stivaletti rossi per la pioggia e un quaderno delle Cose Morte... Un giorno la sua mamma la porta al Centro Commerciale e le dice di restare ferma vicino ai mutandoni per grosse signore ad aspettarla, ma la mamma di Millie non tornerà! Millie far`ùa l'amicizia prima dell'anziano Karl, poi della strana Agatha e con loro inizierà un viaggio verso Melbourne alla ricerca della sua mamma...

Quando ho letto la prima volta la presentazione di questo libro non ero molto attratta dalla trama, poi i continui pareri positivi mi hanno incuriosita e dopo averlo letto posso affermare che son felice di aver cambiato idea.
La magia delle corse perse e ritrovate è un lungo viaggio nella desolazione che nasce dalla perdita e dal sentirsi abbandonati e soli: tutti e tre i protagonisti hanno perso qualcuno, sono soli e a loro modo affrontano questo loro stato.
Il libro è diviso in quattro parti e i capitoli sono suddivisi tra Millie Bird, Karl il Dattilografo e Agatha Pantha: cos'hanno in comune una bimba di 7 anni e due vecchiettini? Tutti e tre sono soli, hanno perso qualcuno e insieme intrapendono un viaggio che è anche interiore e non solo verso un'altra città... Karl e Agatha grazie alla piccola Millie riscopriranno se stessi, ripenseranno alla loro vita e a come è cambiata, anzi come loro l'hanno cambiata dopo aver perso qualcuno di caro e piano piano rinasceranno per vivere una seconda volta.
Millie è la classica bimba di 7 anni, a tratti adorabile a tratti insopportabile proprio come tutti i mocciosetti di quell'età ed è questo suo essere incredibilmente bambina che la rende adorabile agli occhi del lettore. Millie analizza ogni cosa con la sua mente da bambina, in modo semplice, ma vedendo più di quello che spesso riescono a vedere gli adulti e i suoi ragionamenti sono delle piccole perle di saggezza, che fanno riflettere il lettore e gli aprono gli occhi su cose a cui spesso non diamo importanza...
Una lettura per nulla facile, a tratti molto lenta e che tocca argomenti che pesano come macigni sul cuore, difficili da digerire e che quando ci si pensa fanno salire le lacrime agli occhi...
Il mondo di Millie rapisce fin dalle prime pagine, ci si sente trasportati in una bolla creata dalla piccola protagonista, in cui tutto ha un che di magico, ma c'è anche tanto dolore... Vi sentirete il cuore spezzarsi quando Millie inizierà a cercare la sua mamma e andare avanti nella lettura risulterà difficile, ma sarete incapaci di smettere...
Karl e Agatha vi racconteranno la loro storia, vivrete attraverso i loro ricordi e scoprirete il mondo attraverso gli occhi di quelli che siamo soliti chiamare "vecchi": Karl è il classico nonno dolce, amorevole e protettivo, che ad un certo punto capisce che ha vissuto come in letargo ed ora fa cose folli... Agatha è considerata la pazza del quartiere, ma pagina dopo pagina scoprirete qual è il suo vero "male" e grazie a Millie troverà la cura!
Tutto viene descritto in maniera scrupolosa, forse anche troppo, ma una tale minuziosa cura dei particolari aumenta maggiormente quella sensazione così violenta che sia tutto reale...
La magia delle cose perse e ritrovate ha sicuramente lasciato un segno profondo nel mio cuore e sono certa che accadrà a tutti coloro che decideranno di intraprendere questo viaggio con questo trio un po' strampalato...
Come ho detto a volte la lettura risulta lenta e difficile, di certo non è questo uno di quei libri che si legge tutto d'un fiato, soprattutto per gli argomenti trattati, ma è comunque una lettura che sa catturare il lettore, ammaliandolo e nonostante tutto legandolo ai tre protagonisti e alla loro avventura!
Brooke Davis ha un grande potenziale e con questo libro ha dimostrato di saper scavare nel cuore della gente, parlando di quel magico legame che c'è tra genitori e figli, del dolore che prende chi deve affrontare la morte di una persona cara, del bisogno di amore e del rumore che fa la solitudine!
Lasciatevi prendere per mano da Millie e fatevi accompagnare dentro il suo mondo e vi assicuro che non ve ne pentirete e soprattutto vi ritroverete a osservare la vita attraverso una bimba di 7 anni, che ha ancora tutta la vita davanti, e due simpatici vecchietti, che la loro vita ce l'hanno oramai alle spalle, ma che improvvisamente ribaltano la situazione...





valutazione 5

Commenti

  1. Avevo già intenzione di leggere questo libro, è tra le mie prossime letture. Bellissima recensione! Il libro sembra davvero molto profondo ed ora ho ancora più voglia di leggerlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, felice ti sia piaciuta!

      Elimina
  2. Stupendo è dire poco! Sono stata attratta da questo libro sin dalle prime righe lette della trama e non posso che essere più convinta che sarà un ottimo acquisto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io vorrei gli stivaletti rossi :p

      Elimina
  3. Il mio sesto senso non mi tradisce mai :)
    Io lo sapevo!!! Che bello avere certi libti in wishlist e sapere che meritano :)
    Bellissima recensione Rory ♡♡♡

    RispondiElimina
  4. Proprio oggi sul mio blog ho pubblicato questa recensione! L'ha letto mia sorella e anche lei l'ha trovata una lettura profonda e impegnativa. Non ho voluto saperne di più perché conto di leggerlo anch'io. Se vuoi puoi passare a leggere il nostro post per uno scambio di opinioni.
    Ti aspettiamo :)

    RispondiElimina

Posta un commento