mercoledì 14 ottobre 2015

Libri da Mangiare [Recensione]: Frittata alle ortiche la ricetta del perdono di Mara Roberti

cover
E-book: € 0,99
Pagine: 49
Editore: Emma Books
Genere: Romanzo breve


Ingredienti:
2 sorelle
1 grande casa di campagna amata e in stato di abbandono
1 grosso cane nero
1 fidanzato che torna dal passato
Un dolore ancora tutto da vivere e molto da perdonare (q.b.)
Preparazione:
Dopo la morte del padre, Giulia torna nella casa di campagna della sua famiglia, in cerca di ricordi. Per riempire il vuoto lasciato dai genitori, la sorella Elena cucina a ogni pasto una ricetta speciale, che le riporta entrambe all’ infanzia, a un tempo fatto di sicurezza, di sole, di abbracci e di corse sfrenate in bici. Proprio come l’incontro con Alessio, il grande amore dell’adolescenza. Ma insieme ai ricordi riemergeranno anche piccoli e grandi misteri, la fatica di volersi bene fra rancori e rimproveri taciuti troppo a lungo. In quel difficile equilibrio fra passato e presente, immersa nei sapori e negli odori della sua infanzia, Giulia troverà le risposte che cerca. E l’amore di cui ha bisogno.
Rimedio:
È la ricetta per chi non riesce a perdonare, per chi vuole riconciliarsi con il passato e tornare a vivere l’amore senza rancori.


Emma Books inaugura una collana tutta centrata su sentimenti e ricette nella collana Cocktail.
Qui troviamo un racconto breve sul perdere ed il ritrovare. 

Due sorelle molto diverse ma accomunate dalla nostalgia e dalla mancanza dei genitori. 
Un piccolo mistero del passato troverà soluzione e le due sorelle colmeranno la lontananza.
Una storia che potrei definire "comune", due sorelle molto diverse che fanno fatica a comprendersi si riavvicineranno nel momento in cui un segreto di famiglia cambierà la percezione dei ricordi d'infanzia. Ricette tratte dal quaderno della mamma aiuteranno a ricreare un'atmosfera famigliare e la famosa "frittata alle ortiche" farà tornare il sorriso ad entrambe.

Si legge in neanche mezz'ora,risulta leggero e nostalgico. 
E' scritto in modo fresco e direi che rappresenta bene l'intento di coniugare le emozioni scatenate dalle pietanze del nostro passato e un a serie di libri a tema.

La ricetta della frittata alle ortiche

Ingredienti:
400 gr. di ortiche
6 uova
1 cipolla
50 gr. di parmigiano grattugiato
Olio, sale e pepe q.b.
Preparazione:
Una volta raccolte le ortiche, ricordatevi di usare i guanti anche mentre le maneggiate in cucina. Dopo aver separato le foglie dagli steli, lavatele bene in acqua fredda e poi fatele bollire in acqua salata per una decina minuti, quindi strizzatele in un colapasta per togliere l’acqua in eccesso e tritatele in pezzi non troppo fini. Ora che sono state lessate, le ortiche hanno perso il loro potere urticante.
In un’altra ciotola, mescolate le uova con il parmigiano, il sale e il pepe, aiutandovi con una frusta. Quindi soffriggete la cipolla tagliata fine in una padella antiaderente e rosolate le ortiche per qualche minuto. Unite le uova, distribuitele in modo uniforme e cuocete sui due lati rigirando a metà cottura. E... la frittata è fatta! Potete servirla tiepida o fredda.

P.s. peccato che ora non è il momento adatto a raccogliere l'ortica ma questa primavera non mancherò di farmi una bella frittata


valutazione 4









5 commenti:

  1. Il libro sembra davvero carino! :)

    RispondiElimina
  2. Il libro è carino ma la frittata alle ortiche un pochino meno ;)

    RispondiElimina
  3. @Ylenia credimi le ortiche riservano incredibili sorprese ;-) - Eva

    RispondiElimina
  4. @Ylenia credimi le ortiche riservano incredibili sorprese ;-) - Eva

    RispondiElimina
  5. Ottima lettura, grazie. Volevo segnalare che il concorso Ilmioesordio dedicato alla poesia è aperto fino al 30 ottobre! ilmiolibro.kataweb.it/articolo/partecipare/181144/ilmioesordio-e-il-momento-della-poesia

    RispondiElimina