martedì 19 gennaio 2016

Books & Babies [Recensione Anteprima]: 3000 modi per dire ti amo di Marie - Aude Murail




Prezzo: € 12,00 Pagine: 224
Editore: Giunti Junior - Collana Extra
Genere: Romanzo
Data Pubblicazione: 20 Gennaio
Età: 12 anni +


Chloé, Bastien, Neville si conoscono da sempre, ma non sono mai stati amici: troppo diversi tra loro, nessun punto in comune, ma un giorno vanno a teatro con la scuola e in tutti e tre scatta qualcosa e da quel giorno cresce in loro la passione per la recitazione... Dopo qualche anno si ritroveranno tutti e tre iscritti all'Accademia di recitazione della loro città, con la speranza di arrivare a Parigi e diventeranno inseparabili!


Ci sono libri che pur non attirando subito la nostra attenzione in qualche modo ci "chiamano", solleticando il nostro spirito di lettore e spingendoci a leggerli... 3000 modi per dire ti amo inizialmente non mi aveva colpito, ma il nome dell'autrice continuava a tornarmi in mente, stuzzicandomi e ricordandomi che in fondo era la stessa che ha scritto Miss Charity e l'amante di libri che c'è in me non smetteva di ripetermi che non mi sarei pentita di questa lettura.
Sinceramente non sapevo cosa aspettarmi quando ho intrapreso questa nuova avventura, quando ho aperto il libro ed ho iniziato a leggere non avevo aspettative, solo la voglia di scoprire cosa aveva da darmi 3000 modi di dire ti amo e con il senno di poi posso solo dire che non potevo far scelta migliore!
A raccontare la storia è uno dei tre protagonisti, che a volte parla in prima persona a volte è come una voce narrante fuori campo e fino all'ultimo non viene svelato chi dei tre è il vero narratore, anche se al lettore qualche dubbio viene, ma poiché rispetto alla storia raccontata questo è un aspetto irrilevante ala fine si smette di dargli peso e ci si dedica totalmente alla lettura.
Chloé, Bastien e Neville non potrebbero essere più diversi l'uno dall'altro: la brava ragazza di buona famiglia, il ragazzotto medio-borghese con la faccia da bravo ragazzo e infine la canaglia cresciuto in povertà e senza un padre e probabilmente a questo punto molti di voi staranno pensando "ecco il solito triangolo amoroso", ma è qui che vi sbagliate perché il vero grande amore che lega questo trio è quello per il palcoscenico.
Ogni personaggio viene presentato fin dall'inizio, sono tutti ben caratterizzati e ben descritti e già dalle prime pagine il lettore sa già con chi inizierà questo viaggio tra tragedie, commedie e storie d'amore.
3000 modi di dire ti amo è veramente un viaggio, è l'avventura di tre ragazzi che imparano a conoscersi, che si sostengono e che insieme si scoprono, crescono e comprendono meglio cosa hanno dentro, cosa desiderano e fino a che punto possono spingersi. Un viaggio quello che il lettore affronta insieme ai protagonisti che lo porterà lontano, mostrandogli la vita a 17 anni, i dubbi, le paure e quella immaturità che porta a fare follie, ma che spinge anche a sperimentare e ad assaporare la vita respirandola a pieni polmoni.
Tra una battuta di Ippolito, un Arlecchino innamorato ed una Giulietta u po' impacciata i tre ragazzi vi condurranno dentro le loro vite: Chloé così rigida e incapace di lasciarsi andare, a volte troppo insicura... Bastien con la sua faccia pulita, una famiglia un po' troppo noiosa e quella sua testardaggine che rischia di fargli perdere la bellezza delle cose, lui che non vuole piegarsi allo studio, che fa venire voglia di urlargli in testa e che più di tutti irrita il lettore... Neville, apparentemente così pieno di se, tormentato, disturbato, in un certo senso malato: lui è il cattivo, ma sotto quella corazza nasconde un animo buono, ferito e che ha solo bisogno di esser curato con l'affetto per uscire dal bozzolo e mostrare al mondo la sua vera bellezza.
Pagina dopo pagina verrete trascinati dentro il mondo dei tre protagonisti, ascolterete le loro confessioni, i loro drammi, le loro paure e riscoprirete la magia della scoperta dell'amore e di quella strana malia che crea un'attrazione a cui non ci si riesce a sottrarre. Reciterete insieme a loro e con loro vivrete dentro e fuori dal palcoscenico, facendovi sedurre da ognuno di loro, li vedrete chiaramente sul palco a dar prova della loro bravura o a commettere un errore dietro l'altro e le loro emozioni diventeranno vostre, riempiendovi il cuore e l'anima.
Personalmente amo il teatro e quando vivevo in Italia facevo ogni anno l'abbonamento: quando in sala si spengono le luci, tutto intorno solo silenzio e il sipario si apre si viene catapultati in un nuovo mondo, si vive insieme agli autori ed è la stessa identica sensazione che ho provato con questo libro... 
La Murain ha reso reali Chloé, Bastien e Neville, li ha portati sul palcoscenico della vita del lettore, che durante la lettura li insegue, li ascolta, li guarda e diviene ognuno di loro.
Il linguaggio amichevole, lo stile colloquiale e le ambientazioni semplici ma ben descritte rendono la lettura non solo piacevole e veloce, ma anche più intima, tanto che una volta arrivati alla parola fine si si sentirà un po' persi senza Chloé, Bastien e Neville e lasciarli andare sarà dura.
3000 modi di dire ti amo è un libro adatto per ogni età, perfetto per ritrovare il piacere di una buona lettura o per iniziare ad avvicinarsi al magico mondo dei libri.






 

valutazione 5

2 commenti:

  1. Rory che dire sembra un bellissimo libro, anche io leggendo la trama nel anteprima sul blog, non mi interessava minimamente, ma leggendo la recensione lo trovo un libro molto carino. Non mi sarei mai aspettato un libro cosi.

    RispondiElimina
  2. Molto bello e molto particolare!

    RispondiElimina